Tassi di interesse sui Prestiti

Quando si parla di valutare i termini più importanti di un Prestito, occorre soffermarsi sul TAN e sul TAEG.

Il TAN è il tasso nominale annuo. E' il tasso di interesse che va restituito al termine dell'anno insieme alla somma ottenuta in prestito.

Facciamo un esempio: se prendo denaro in prestito ad un tasso mensile del 2% il TAN sarà pari a 2 moltiplicato per 12 = 24%.
Tale percentuale non rappresenta tuttavia il tasso effettivo d'interesse poiché di solito la restituzione della somma non avviene al termine di un intero anno, ma sulla base di piccole rate mensili.

Un'altra ragione per la quale il TAN da solo non è sufficiente a valutare quale sia il prestito più conveniente è che esso non tiene conto delle spese accessorie necessarie per accedere ad un finanziamento.

Quindi, oltre al TAN, è da prendere in considerazione anche il TAEG.

Il TAEG è il Tasso Annuo Effettivo Globale ed indica il costo totale del prestito, considerando anche le spese accessorie periodiche. Il TAEG è definito anche ISC, ovvero il tasso che indica il costo complessivo di un finanziamento.

Il TAEG fornisce quindi un indicatore più completo della somma che si dovrà versare per rimborsare la rata e per questo permette anche di effettuare i confronti necessari  per la scelta del miglior finanziamento.

Per calcolare le rate si utilizza quindi il TAN ma per valutare il costo effettivo e totale del prestito va considerato anche il TAEG. Inizialmente la materia può apparire ostica, ma la trasparenza è assicurata dalla pubblicazione di entrambi gli indici.

TuttoPrestiti.it